Menù Pagine
Facebook
In collaborazione con
Menù Categorie

Regolamento 2015/2016

REGOLAMENTO

Concorso letterario “SCINTILLE DI MINERVA”

Anno scolastico 2015/2016
II edizione

 

ART. 1 “BANDO DEL PREMIO”

Per iniziativa della casa editrice Minerva (marchio editoriale della società Minerva Soluzioni Editoriali srl con sede legale a Bologna) è bandita la 2a edizione del Premio Letterario “Scintille di Minerva”, da assegnare ad un’opera inedita di narrativa italiana non tradotta da altra lingua (romanzo o raccolta di racconti), con le caratteristiche e secondo le modalità indicate negli articoli a seguire.

Il premio è rivolto alle studentesse e agli studenti degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado italiani, statali e paritari, e italiani all’estero, incluse le sezioni italiane presso scuole straniere.

 

ART. 2 “FINALITA’”

La finalità del Premio Letterario “Scintille di MInerva” è quella di stimolare la lettura e la capacità di scrittura nei giovani per valorizzare e sviluppare in loro il talento creativo.

 

ART. 3 “SEDE”

Il “Comitato di Gestione” e la “Segreteria del Premio” hanno sede presso:

MINERVA EDIZIONI

Via Due Ponti, 2

40050 – Argelato (BO)

tel. 051/6630557, fax 051/897420

www.minervaedizioni.com;

email: info@minervaedizioni.com


ART. 4 “ORGANI”

Comitato di Gestione, Giuria dei Docenti, Giuria d’Autorità

Il “Comitato di Gestione” invita, attraverso il proprio portale web ed attraverso le forme che ritiene più opportune, le scuole secondarie di secondo grado italiane e le scuole italiane all’estero, incluse le sezioni italiane presso scuole straniere presenti nei cinque continenti, a partecipare alla seconda edizione del Premio Letterario “Scintille di Minerva” con opere dei propri studenti, come di seguito indicato, e a indicare uno o al massimo due docenti per scuola come referente/i delle opere inviate e come componente/i della “Giuria dei Docenti” nazionale. La suddetta “Giuria dei Docenti” avrà il compito di selezionare, tra tutte le opere partecipanti al concorso, le sei finaliste per il premio riservato alle scuole italiane e le tre finaliste per il premio riservato alle scuole italiane all’estero.

Il “Comitato di Gestione” nomina direttamente la “Giuria d’Autorità” e il “Presidente della Giuria d’Autorità”.

I letterati all’interno della “Giuria d’Autorità” saranno scelti fra scrittori, critici, autorità istituzionali e cultori di lettere. Il mandato annuale della suddetta giuria è rinnovabile. In futuro il “Comitato di Gestione” potrà nominare, se lo riterrà opportuno, anche persone che abbiano già fatto parte della “Giuria d’Autorità” in precedenti edizioni dello stesso. Il “Presidente della Giuria d’Autorità”, individuato tra personalità del mondo della cultura, potrà essere rinominato e fare parte di future “Giurie d’Autorità”. La “Giuria d’Autorità” sarà composta da sette membri più il Presidente, tutti con potere di voto.

Le sei opere finaliste, per il premio riservato alle scuole italiane, e le tre finaliste per il premio riservato alle scuole italiane all’estero, saranno sottoposte al giudizio esclusivo e insindacabile della “Giuria d’Autorità”.

L’accettazione di fare parte della “Giuria d’Autorità”, come giurato e/o come Presidente della stessa, comporta l’implicita accettazione del presente Regolamento. L’accettazione dell’incarico da parte dei componenti della giuria comporta la partecipazione agli eventi organizzati dal Premio in occasione delle celebrazioni conclusivee la presenza alle riunioni di preselezione delle opere finaliste.

 

ART. 5 “REGOLAMENTO DEL PREMIO”

ART. 5.1 “ISCRIZIONE”

Possono concorrere al Premio le opere di narrativa italiana inedite scritte da ragazze o ragazzi iscritti alle scuole secondarie di secondo grado che non abbiano compiuto vent’anni alla data del 31/12/2015.

L’iscrizione al concorso sarà riservata a tutte le scuole italiane, comprese quelle all’estero, che potranno iscriversi a partire dal mese di ottobre 2015 e fino al 31 marzo 2016 per le scuole italiane e italiane all’estero con calendari boreale, ed entro e non oltre il 11 aprile 2016, per le scuole italiane all’estero con calendario australe.

Le scuole che intendono partecipare al Premio devono iscriversi attraverso il portale dedicato (indicato con un banner all’interno del sito delle edizioni Minerva: www.minervaedizioni.com), sfruttando l’apposito format, indicando il docente/i referente/i che si assumerà l’incarico della selezione delle opere nel proprio istituto e della partecipazione all’organizzazione del premio.

 

ART. 5.2 “OPERE”

Sono ammesse alla selezione le sole opere segnalate dagli istituti scolastici.

 

I testi narrativi dovranno avere le seguenti caratteristiche editoriali:

  • Cartelle minime: 50
  • Cartelle massime: 200

(per “cartella editoriale” si intende un foglio Word di 30 righe per 60 battute spazi inclusi).

 

Tipologia e generi di testi ammessi al concorso: romanzi o antologie di racconti brevi, di generi vari, tra cui giallo, fantasy, etc.

 

Attenzione: è ammesso che uno studente partecipi al concorso “Scintille di Minerva” con un proprio manoscritto ed invii il medesimo anche ad altri concorsi letterari. In questo caso il professore garante o lo studente stesso sono obbligati a comunicare alla segreteria del Premio “Scintille di Minerva” questa decisione. In caso di vittoria di uno di questi concorsi terzi avvenuta prima che l’edizione del nostro concorso sia terminata, lo studente è obbligato a comunicarlo al “Comitato di gestione” che sarà quindi autorizzato a provvedere all’eliminazione del manoscritto in oggetto da quelli partecipanti al concorso.

Nel caso in cui si dovesse provvedere all’eliminazione di uno o più manoscritti ammessi alla sestina finalista, il “Comitato di gestione” riammetterà tra i sei finalisti un numero di opere pari a quelle eliminate rispettando l’ordine di punteggio della classifica stilata dalla “Giuria dei Docenti”. Nel caso in cui si dovesse provvedere all’eliminazione di uno o più manoscritti ammessi alla terzina finalista, il “Comitato di gestione” riammetterà tra i tre finalisti un numero di opere pari a quelle eliminate rispettando l’ordine di punteggio della classifica stilata dalla “Giuria d’Autorità” (Art. 5.4.4). Il medesimo discorso vale anche per le opere scritte dagli studenti di scuole italiane all’estero.

Nel caso in cui un’opera di uno studente dovesse vincere il nostro concorso (sia per le opere scritte da studenti di scuola italiana che per le opere scritte da studenti di scuola italiana all’estero), egli sarà obbligato a rinunciare agli altri concorsi in cui gareggerà con il medesimo manoscritto, pena l’esclusione dal Premio “Scintille di Minerva” e la sua pubblicazione cartacea e in formato digitale da parte della nostra casa editrice MINERVA.

 

ART. 5.3 “TEMPISTICHE D’INVIO DEI MANOSCRITTI”

L’invio dei manoscritti partecipanti al concorso (da un minimo di uno a un massimo di tre testi per singolo istituto scolastico) dovrà avvenire entro e non oltre il 20 dicembre 2016, per le scuole italiane e italiane all’estero con calendari boreale, ed entro e non oltre il 31 dicembre 2016, per le scuole italiane all’estero con calendario australe.

Ciascun istituto che partecipa al concorso potrà segnalare alla “Segreteria del Premio” un numero massimo di tre opere di narrativa in italiano (romanzi o raccolte di racconti), ritenute meritevoli. Un’opera potrà avere uno o più autori, ma è necessario che questi siano iscritti nel medesimo istituto.

 

ART. 5.3.1 “MODALITÀ D’INVIO DEI MANOSCRITTI”

Per procedere all’invio dei manoscritti saranno necessarie queste accortezze:

  • I manoscritti dovranno essere inviati sia in formato Word sia in formato PDF.
  • Ogni manoscritto dovrà essere introdotto da una prima pagina in cui dovranno essere indicate obbligatoriamente queste informazioni:
    • nome e cognome dello studente, classe di appartenenza ed età
    • titolo del manoscritto
    • nome e indirizzo dell’Istituto
    • nome e cognome del professore o della professoressa garante.
  • I dati sopraccitati dovranno essere inseriti unicamente in questa prima pagina. All’interno del manoscritto, o alla fine, non dovranno essere riportati dati personali o che rimandino all’identificazione dell’istituto, del professore o dello studente, pena la richiesta di un ulteriore invio del testo modificato.
  • I testi dovranno essere inviati in due modalità:
    • dall’indirizzo privato del docente garante (fornito al momento dell’iscrizione) all’indirizzo della segreteria del concorso (info@concorsoscintille.it)
    • dall’indirizzo di posta certificata dell’istituto all’indirizzo di posta certificata della casa editrice Minerva, ideatrice del concorso (verrà fornita entro i termini di invio dei manoscritti alla mail personale del docente garante).
  • Una volta ricevuti i manoscritti, la segreteria del Premio provvederà immediatamente a confermarne la ricezione tramite una mail di risposta. Nel caso giunga alcuna conferma, si è pregati di contattare la segreteria del Premio o della casa editrice Minerva.

I testi pervenuti dopo la data indicata per la propria categoria di appartenenza non potranno essere ammessi al concorso.

 

ART. 5.4 “VALUTAZIONE MANOSCRITTI”

I manoscritti partecipanti al concorso letterario “Scintille di Minerva” saranno valutati in primis dalla “Giuria dei Docenti” e in secundis dalla “Giuria d’Autorità” (Art. 4).

 

ART. 5.4.1 “VALUTAZIONE DELLA GIURIA DEI DOCENTI”

Gli insegnanti che prenderanno parte all’organizzazione del premio faranno quindi parte della “Giuria dei Docenti”.

Dopo la raccolta dei manoscritti del concorso, a cura del “Comitato di Gestione”, tutti i docenti facenti parte della “Giuria dei Docenti” riceveranno dal Comitato stesso, entro il mese di gennaio 2017 (anno scolastico 2016/2017), un massimo di tre opere a testa (in forma anonima, ovvero senza indicazione dell’autore e della scuola di provenienza), che dovranno leggere e valutare, secondo una scala di valutazione espressa in centesimi, compilando l’apposita scheda valutativa ricevuta unitamente ai testi in formato cartaceo. Ciascuna opera potrà avere quindi una valutazione da 0 al 100 e dovrà tenere conto dei seguenti indicatori:

capacità linguistico-espressive,

coesione ed efficacia narrativa,

originalità complessiva,

interesse del tema affrontato,

ricchezza e valore del messaggio.

 

ART. 5.4.2 “CONSEGNA SCHEDE VALUTATIVE DA GIURIA DEI DOCENTI”

Entro il 31 marzo 2017 la “Giuria dei Docenti” dovrà aver terminato la fase di valutazione degli scritti e aver consegnato i punteggi al “Comitato di Gestione”.

Le schede valutative dovranno essere compilate in ogni loro parte ed essere firmate dal docente che avrà attribuito i punteggi. Quindi dovranno essere inviate alla Segreteria del Premio secondo una delle modalità riportate di seguito:

  • Via fax (si veda la sezione contatti sul sito del Concorso);
  • Via mail in formato PDF (tipo scansione);
  • Non saranno accettate schede in formato Word.

 

ART. 5.4.3 “SESTINA FINALISTA”

Il “Comitato di Gestione” esaminerà le schede valutative riconsegnate dagli insegnanti ed entro il 4 aprile 2017 decreterà la classifica finale, individuando la sestina finalista per il premio letterario riservato alle scuole italiane in territorio metropolitano e la terzina finalista per il premio al miglior romanzo scritto dagli studenti italiani all’estero.

Nel caso in cui un professore non dovesse adempiere ai suoi doveri, il “Comitato di Gestione” del Concorso, in accordo con la casa editrice Minerva, sarà autorizzato a far subentrare un soggetto terzo da loro scelto al fine di completare la valutazione mancante e quindi non inviata alla segreteria del Premio da parte del docente deputato.

In caso di pari merito verranno ammesse in finale più di sei opere per le scuole italiane e più di tre opere per le scuole italiane all’estero.

Il “Comitato di Gestione” pubblicherà sul sito www.concorsoscintille.it i nomi degli autori, i titolo delle opere e le scuole di appartenenza entro il 4 aprile 2017. La classifica completa dei punteggi di tutti i partecipanti sarà invece inviata ai professori garanti sull’eventuale richiesta degli stessi.

 

ART. 5.4.4 “VALUTAZIONE DEI MANOSCRITTI FINALISTI AD OPERA DELLA GIURIA D’AUTORITÀ”

La “Giuria d’Autorità” dovrà, entro l’8 maggio 2017, leggere i manoscritti finalisti e decretare la terzina finalista del “Premio Letterario Scintille per le scuole italiane”, e il vincitore del “Premio Letterario Scintille riservato alle scuole italiane all’estero”. I punteggi saranno attribuiti in centesimi e sarà decretata vincitrice l’opera che avrà totalizzato il maggior punteggio.

Entro e non oltre il 10 maggio 2017 sul portale del Concorso saranno pubblicati i titoli della terzina finalista per le scuole italiane, i nomi degli autori e la scuola di appartenenza (senza alcun punteggio). Sarà invece pubblicato il punteggio ottenuto dall’opera vincitrice per le scuole italiane all’estero, accompagnato da quello degli altri manoscritti nella sua terzina finalista.

Contestualmente all’annuncio online, sarà inviata comunicazione ufficiale ai tre finalisti, al vincitore estero e alle istituzioni scolastiche di riferimento.

Questo giudizio non sarà tuttavia definitivo. La Giuria d’Autorità dovrà riunirsi un’ultima volta prima della finale del Concorso per decretare ufficialmente il vincitore dello stesso.

Il giudizio della Giuria è insindacabile.

 

Gli studenti italiani le cui opere risultano nella terzina delle finaliste nazionali del “Premio Letterario Scintille per le scuole italiane” e il vincitore del “Premio Letterario Scintille riservato alle scuole italiane all’estero” avranno diritto di partecipare agli eventi organizzati dal Premio in occasione delle celebrazioni conclusive, nonché la disponibilità ad intervenire ad eventuali iniziative collaterali organizzate da MINERVA.

 

ART. 6 “FINALE E PREMIAZIONE”

Gli autori delle opere nella terzina finalista per le scuole italiane e l’autore dell’opera vincitrice per le scuole italiane all’estero saranno coinvolti dalla casa editrice Minerva per le celebrazioni della finale del Concorso i cui dettagli verranno resi pubblici dopo il mese di giugno 2017. Le opere finaliste e i loro autori saranno presentati ufficialmente in questa occasione.

 

Le opere vincitrici nella sezione delle scuole italiane e in quella delle scuole italiane all’estero saranno premiate con la pubblicazione cartacea e digitale all’interno della collana editoriale “Scintille”, a cura di MINERVA. Tali opere verranno presentate ufficialmente all’evento conclusivo in una città italiana (in via di definizione), che si terrà tra settembre e ottobre 2017 (in caso di posticipi si avviseranno i partecipanti via mail e telefonicamente). I manoscritti vincitori potranno fregiarsi del titolo di “Opera vincitrice del Premio Letterario scuole italiane Scintille 2015/2016” e di “Opera vincitrice del Premio Letterario scuole italiane all’estero Scintille 2015/2016”. Questa dicitura verrà riportata su un’apposita fascetta apposta sul manoscritto pubblicato, da realizzarsi secondo le modalità indicate dal “Comitato di Gestione”.

 

Il “Comitato di gestione” potrà, in forma autonoma e/o su indicazione della “giuria del Premio”, decidere, a suo insindacabile giudizio, di pubblicare in versione cartacea e digitale o solo digitale, nella collana editoriale “Scintille”, altre delle opere della terzina finalista che risulteranno meritevoli di pubblicazione. Le medesime non riporteranno però la fascetta di “Opere vincitrici”.

 

I finalisti saranno informati in merito alle modalità di partecipazione alle manifestazioni di premiazione organizzate dal “Comitato di Gestione”. Sarà invece garantita l’ospitalità dei tre finalisti del “Premio Letterario Scintille per le scuole italiane”, del vincitore del “Premio Letterario Scintille riservato alle scuole italiane all’estero” e di un loro accompagnatore (o il docente garante o un genitore) durante la manifestazione finale del Concorso.